TOUR2014

 

Un tour per festeggiare i 20 di storia della band. Dopo il successo del tour a cavallo tra 2013 e 2014, The Bluebeaters, tornati dopo un anno di assenza dai palchi alla formazione originale senza la presenza di Giuliano Palma, sono pronti per festeggiare il ventesimo compleanno con un nuova serie di date e nuove uscite discografiche.“CeleBBration”. Il 18 Marzo 2014 The Bluebeaters festeggeranno 20 anni di attività. Il miglior modo di celebrarli sarà un nuovo Tour che partirà a Marzo e proseguirà per un anno intero. Il ritorno sui palchi sarà accompagnato anche da alcune uscite discografiche che ridisegneranno la nuova veste della band.Al centro del palco un nuovo solista alla voce, Pat Cosmo, che sarà la punta di diamante delle 4 voci che contraddistinguono il nuovo corso: con lui sempre Mr T Bone, Lady Soul Maya e Bunna. Piccole rivoluzioni tra i musicisti: Pakko al basso sostituirà Sheldon Gregg, tornato a NYC e Peter Truffa al piano al posto di Zorro Silvestri alla chitarra sono le novità nella line up.Il repertorio unirà al bagaglio musicale più classico della band (ska/rock steady anni 60-70, Rythm&Blues e Soul) puntate sempre più frequenti nell’ambito più recente del panorama musicale. Le cover saranno ancora l’ossatura dello show dal vivo senza però limitarne la nuova creatività con l’aggiunta di brani originali ancora in fase di gestazione.Il nuovo show rodato nell’ultimo Tour ha evidenziato delle nuove caratteristiche di dinamicità apprezzate dal pubblico che ha accolto molto bene la band al suo ritorno in attività.L’uscita di alcuni nuovi singoli è prevista tra marzo e giugno, il tutto poi porterà alla pubblicazione di un album che li riunisca tutti quanti insieme in autunno.Il suono di The Bluebeaters subirà una leggera svolta, pur rimanendo legata ai dettami delle sonorità che hanno contraddistinto la band dai primi tempi: da una parte quindi il recupero del suono originale, più “roots” e “vintage”, dall'altra l’inserimento di elementi più legati alla modernità.

    "TOXIC"

 

I Bluebeaters, tornati dopo un anno di assenza dai palchi alla formazione originale, hanno deciso di festeggiare il ventesimo compleanno con un tour e nuove uscite discografiche.La prima novità è la cover di un brano veramente inaspettato: si tratta di Toxic, uno dei singoli più famosi di Britney Spears.Per la band la scelta di Toxic è la prima pietra della "rinascita" di The Bluebeaters, fatta per confrontarsi subito con qualcosa di più audace e distante dal passato.Toxic è sembrata l'occasione giusta per spingersi un po' più in là sia come suono, mantenendo solide basi "Classic Bluebeaters" ma filtrandole attraverso una luce più "sparata", più contrastata, dando più dinamicità alla loro musica.Centrale nel brano è sicuramente la voce di Pat Cosmo, il nuovo solista dei Bluebeaters, punta di diamante delle 4 voci che contraddistinguono il nuovo corso: con lui sempre Mr T Bone, Lady Soul Maya e Bunna.“La pressione a cui l'individuo è sottoposto nell'epoca in cui viviamo genera nevrosi ed ansie, che sfociano sempre più spesso nelle dipendenze di qualsiasi natura, dal gioco alla tecnologia alle droghe oppure un semplice rapporto passionale diventa dipendenza dall'"altro" spiega la band.“Ecco perchè Toxic. Quando una canzone ti rimane in testa e diventa un'ossessione in qualche modo si è creata una dipendenza. Sicuramente noi siamo dipendenti...dalla musica. Siamo tossici.”Fondamentale la coproduzione con Max Casacci dei Subsonica: “Con Max ci conosciamo e frequentiamo da sempre. Le collaborazioni in passato non sono mancate. In questo caso è stato tutto molto naturale, immediato, atipico. Un rapporto fondato principalmente sul rispetto reciproco per le individualità di entrambi. Due percorsi musicalmente agli antipodi ma umanamente simili.”

Il nome THE BLUEBEATERS è un aperto omaggio alla musica giamaica-na degli Anni ’60, il “bluebeat”. Il termine Blue-Beat si ispira alla musica giamaicana nota come Jamaican Blues, che diede il nome a una delle prime etichette inglesi che oltre ad importare la musica giamaicana, che stava spopolando nel 1960 a Kingston, cominciò a produrla direttamente in Inghilterra coinvolgendo i primi musicisti ska giamaicani emigrati in Gran Bretagna. Tra i primi titoli troviamo “Boogie Rocks” di Laurel Aitken il cui beat era ancora legato allo Shuffle Boogie di ispirazione R&B, genere largamente utilizzato nella fase pre-Ska a Kingston, e “Al Capone/One Step Beyond” di Prince Buster.

Dal 2013 The Bluebeaters, si affidano alla voce di Pat Cosmo - dopo un primo periodo con 4 cantanti (Bunna, MrTbone, Lady Soul Maya e Pat Cosmo) - ridando vita a un progetto che si è fermato per soli 9 mesi.

TRa i membri originali della band rimangono Cato Senatore alla chitarra, De Angelo Parpaglione al Sax, Count Ferdi alla batteria e lo stesso Pat Cosmo, accompagnati da nuovi musicisti quali Ricky Dabirè al basso, Danilo Scuccimarra al piano e organo e Henry Allavena al trombone.

Il nome rimane solo The Bluebeaters per rimettere in primo piano il gruppo di musicisti che lo compongono – quasi fosse un vero e proprio collettivo, con tanti musicisti che hanno affiancato gli storici - e che con questo genere sono cresciuti affinandolo per 23 anni.

BACK WITH THE SAME ATTITUDE

Dopo un paio d’anni di Tour e un nuovo singolo (“Toxic”), nel 2015 esce per Record Kicks, label milanese indipendente super appassionata di Soul Funky e Reggae (che ha nel suo titolare NICCOLO’ POZZOLI, un amico e un validissimo alleato che ha creduto nella rinascita della band coproducendolo), “EVERYBODY KNOWS” (anticipato dal singolo “Catch That Teardrop”) e pubblicato in tutta Europa, Nord America e Giappone, con ottimi risultati soprattutto nel sollevante, con la grande credibilità di cui  gode anche all’estero l’etichetta.

Dall’album sono stati estratti 3 singoli e due video, “Roll With It”, “Everybody Knows” e “Hungry Heart” e che hanno portato il gruppo in ogni angolo della penisola.

etichetta tra molti altri artisti soprattutto de LO STATO SOCIALE) con cui iniziare un percorso nuovo, che avrà come caratteristiche la composizione di brani originali cantati principalmente in italiano.

 

Dopo 4 anni di Tour quindi la band si prende una pausa di qualche mese dai palchi per mettere in cantiere un nuovo album che dovrebbe vedere la luce verso primavera 2017 anticipato da un singolo, “TEMPO” (scritto da Diego Mancino e Stefano Brandoni), in uscita il 21 settembre 2017.

A Natale esce il singolo NATALE STUPENDO insieme al secondo video fino ad arrivare al nuovo singolo VALENTINA uscito mentre la band suonava al dopofestival di sanremo 2018

The Bluebeaters presenti al dopofestival di Sanremo come resident band escono col nuovo singolo VALENTINA.

News

Flash

Nel 2016 il progetto BB ha intrapreso una piccola svolta artistica avvicinandosi a

Next album out APRIL 11th

2020 on garrincha dischi

Since 1994

roots rock reggae!

Dopo un 2018 super pieno di attività come , il dopo Festival di Sanremo, il Tour Estivo, le collaborazioni con la RedBull, le date in Mexico e il Capodanno in Piazza Duomo a Milano siete pronti per il primo disco dei Bluebeaters interamente in italiano e con brani originali?

Bene, uscirà a Marzo 2020...intanto ascoltatevi il nuovo e ultimo singolo, A Metà feat. CIMINI.

IMG_20180831_180057_786.jpg
IMG-20180901-WA0018.jpg
IMG-20180901-WA0029.jpg
IMG_20180903_182952_118.jpg

NITRO WILSON, FRANCESCA MICHIELIN, FRAH QUINTALE E LO STATO SOCIALE

&

 on

red

bull

music

Reinterpretare la propria musica significa mettersi in gioco, e quindi reinterpretare se stessi. È quello che è successo, nei giorni dell'ultima edizione di Home Festival, all'interno del Red Bull Music Studio, uno studio di registrazione su ruote.

All'interno dello studio c'è un divano, grande e accogliente. Al punto da poter ospitare un'intera resident band, i Bluebeaters - storica band rocksteady e ska, che per tanti anni ha suonato insieme a Giuliano Palma - e una serie di artisti che si sono alternati per reinterpretare alcuni dei loro brani. Attraverso una sorta di tributo al format ideato da Jimmy Fallon per il Saturday Night Live, conosciuto come "Classroom Instruments": quello degli strumenti giocattolo. Così, 4 diversi artisti si sono messi in gioco, scegliendo un loro brano e lasciando ai Bluebeaters il compito di lavorare in pre-produzione nello Studio per un nuovo arrangiamento del brano. Prendiamo per esempio quanto fatto con Nitro, protagonista di questo primo video: il brano scelto è stato "Infamity Show", canzone del suo ultimo disco con la base prodotta da Salmo. I Bluebeaters, una volta preparata la base demo di "Infamity Show", hanno suonato live insieme a Nitro sul divano, dando vita a una nuova veste del pezzo, grazie soprattutto all'interpretazione del rapper e all'uso di strumenti giocattolo e di versioni inusuali di strumenti tradizionali (tromboni di plastica o ukulele bass), all'insegna dell'ironia e del Lo-Fi.Lo stesso discorso per gli altri 3 artisti: Francesca Michielin, talentuosa autrice che ha suonato anche il basso nella sua "Tropicale", Frah Quintale, con "Si, Ah" traccia del suo album Regardez Moi che sta spaccando in tutta la penisola e, infine, Lo Stato Sociale, protagonisti indiscussi del 2018 a Sanremo, al 1° Maggio e sui palche per tutta l'estate.

sono presenti sono nella colonna sonora di "Vengo anch’io", una commedia in uscita al cinema l' 08 marzo 2018, distribuito da Medusa diretto da Corrado Nuzzo, Maria Di Biase, con Corrado Nuzzo e Maria Di Biase.

"Il Sole Ancora"

(THE BLUEBEATERS con BOOM DA BASH) 

March, 8th 2018

Il Sole Ancora

The BlueBeaters saranno la band resident del dopo Festival che quest’anno sarà presentato da Edoardo Leo affiancato da Sabrina Impacciatore, Rolando Ravello, Carlina di Domenico e Rocco Tanica. La trasmissione andrà in onda dal 6 al 10 febbraio, in diretta dal casinò di Sanremo e The BlueBeaters eseguiranno i brani storici della kermesse coinvolgendo gli artisti in gara in improbabili jam sessions. Per l’occasione The BlueBeaters e Garrincha Dischi regalano un nuovo inedito: “Valentina“, disponibile su Spotify e YouTube da oggi  2 febbraio.

“Valentina” è un brano scritto dai BlueBeaters in collaborazione con Lo Stato Sociale, che il caso ha voluto fossero in gara proprio a questa edizione del Festival. E’ un brano che racconto una bizzarra relazione tra un adulto ed una giovane ragazza. Un pezzo che vuole mischiare l’old style Jamaica al pop moderno.

Con “Valentina” esce anche la b-side “Un inverno stupendo“, brano scritto da EDO (già co-autore con Lo Stato Sociale) in collaborazione con i BlueBeaters. Una canzone che riprende le sonorità delle origini, quello di The Album, di quasi vent’anni fa. Prodotto, registrato e missato da Nicola “Hyppo” Roda, Matteo Costa Romagnoli e The Bluebeaters presso il Donkey Studio di Medicina (Bo). Masterizzato da Francesco Brini presso lo Spectrum Studio di Bologna. Artwork a cura di Gianluca Modica per The Park, Bologna. Una produzione Garrincha Dischi.

February, 6/10 2018

 

"valentina"

 

BB's new   single

out  on  Spotify

09|10|2020

E' uscito Shock!

il nuovo album di The Bluebeaters!

con tutti i brani originali e in italiano

Schermata 2020-10-08 alle 22.38.41.png

GarrinchaDischi/Sony Music

  • Black Facebook Icon
  • Black Twitter Icon
  • Black YouTube Icon
  • Black Instagram Icon